Alla cassa del supermercato un’ anziana cliente viene offesa dalla cassiera. La replica della donna mette a tacere tutti.

Alla cassa del supermercato un’ anziana cliente viene offesa dalla cassiera. La replica della donna mette a tacere tutti.

28 ottobre 2018 0 Di admin

Oggi vi vogliamo raccontare una storia che vi aiuterà a riflettere su tematiche molto importanti. La protagonista è una vecchietta che va a fare la spesa e, come di consueto, chiede alla cassiera un sacchetto di plastica per poter portare via i suoi prodotti. La cassiera senza mezzi termini rimprovera la signora: “La sua generazione non capisce che bisogna essere sostenitori dell’ecologico. Noi ragazzi paghiamo per gli errori che ha commesso proprio la sua generazione. Avete sprecato tutte le risorse!”.

La donna non si aspettava una reazione simile per un sacchetto, e risponde: “Sono molto dispiaciuta di tutto questo anche se all’epoca, quando ero giovane, non c’era nessun movimento ecologista”. La cassiera però rincara la dose e aggiunge: “Sono proprio gli anziani come lei che hanno rovinato la nostra Terra. Non avete fatto nulla e continuate a non fare nulla per salvare il pianeta.”

Queste parole però irritarono fortemente la signora che rivela alla maleducata cassiera che era proprio alla sua epoca che pur non essendoci alcun movimento ecologista, si cercava di fare sempre il bene del pianeta. La vecchia donna sa come zittire la cassiera: “Quando ero una ragazzina usavamo tutti le bottiglie di vetro e il riciclo lo facevamo noi, con le nostre mane e il nostro impegno. Portavamo le bottiglie di vetro usate in negozio e da lì tornavano in fabbrica per essere riutilizzate.”

La donna, non si ferma a fare questo piccolo esempio, ma continua dicendo: “Quando avevo la tua età, non c’erano gli ascensori e le scale mobili, non c’erano i tagliaerba elettrici o trattori a benzina per lavorare la terra. Tutto quello che si produceva era frutto del nostro lavoro manuale. Pensa che non avevamo nemmeno bisogno della palestra per stare in forma. Le gambe, a fine giornata ci facevano già male abbastanza per il lavoro. Non avevano elettrodomestici, usavamo semplici pentole per cucinare. Non c’erano tutti gli sprechi di elettricità che ci sono oggi”.

L’anziana signora termina dicendo: “A casa mia c’era solo una presa di corrente per stanza, ed ero già tra i fortunati che potevano permetterselo al tempo. Tu non saprai mai come si viveva al tempo, sei abituata ad avere tutte le prese che vuoi, perché disponi di cellulari, computer, videogiochi che sprecano costantemente energia, inquinando. Allora non farmi inc***are con il tuo movimento ecologista. Purtroppo, ai miei tempi non si conosceva ancora la pillola, altrimenti persone stupide come te non sarebbero mai nate. Ma la differenza è che io non conosco il movimento ambientalista… lei si! Ma forse non sa cosa significa salvare il pianeta!”.

[Fonte consultata: Caffeina]

loading...